La città del sole nero

La città del sole neroFirenze 1504.

Tre anziani messaggeri, con le stimmate della lebbra, cercano di farsi ricevere da Niccolò Machiavelli, primo segretario della Repubblica. Ma i messi vengono orribilmente uccisi prima di arrivare a destinazione e fanno appena in tempo a lasciare sui muri di Firenze, scritti col sangue e la pece, dei segni enigmatici. Dichiarano di venire da Semifonte, una città rasa al suolo dai fiorentini tre secoli prima, e alludono a un terribile segreto e a una congiura che, se non bloccata in tempo, avrà conseguenze inimmaginabili per mezza Italia.

Rispondi